NEWS DA CAMPO DI BONIS

Alcune domeniche fa ….complice la bella giornata e il poco tempo a disposizione, è stata fatta una piccola battuta di ricerca a Campo di Bonis …  più che battuta oseremo definirla una passeggiata visto che … nel corso degli anni … le innumerevoli doline di questo stupendo altipiano carsico erano state viste e visitate sia dall’ANF che da svariati gruppi speleo regionali.

Partendo con questo presupposto e senza molte pretese abbiamo seguito uno degli innumerevoli rigagnoli secchi che si infilano nelle varie doline e arrivati al punto di assorbimento, è stato iniziato un piccolo scavo nei sedimenti dai quali è iniziata ad uscire una lieve corrente d’aria…. cmq era stato deciso di lasciare il lavoro per tempi migliori …. visto che sicuramente il materiale da smuovere sarebbe stato molto e che magari alla fine visto il notevole accumulo, dopo lo scavo si sarebbe trovata solamente una fessura impraticabile!

 

cbonis2-5-2010-1.jpg

 

 

 

Domenica 2 Maggio, visto il maltempo e la costante minaccia di temporali, abbiamo deciso di non recarci in grotta, ma di andare a scavare nella dolina-inghiottitoio di Campo di Bonis. Dopo un discreto lavoro di scavo e di rimozione di pietre, fango frammisto a legname marcio, vecchi sacchi di plastica e altri depositi, siamo riusciti ad aprire un ‘comodo’ ingresso di un inghiottitoio temporaneo che al momento ci ha portato su un ripido e stretto laminatoio al momento non disceso perchè non eravamo con noi una corda. Dall’ingresso fuoriesce una discreta corrente d’aria che lascia ben sperare. In settiman provvederemo a proseguire con l’esplorazione di questo promettente ingresso che potrebbe aprire degli interessanti fronti sull’esplorazione del sottosuolo di questa zona.

 

 cbonis2-5-2010-2.jpg
cbonis2-5-2010-3.jpg
cbonis2-5-2010-6.jpg

 

Purtroppo in una dolina adiacente, con grosso dispiacere abbiamo costatato la presenza di  eternit e altra spazzatura che è stata parzialmente nascosta con terriccio e rami secchi. Provvederemo ad avvisare le autorità del ritrovamento in modo da poter far bonificare l’area.

 cbonis2-5-2010-4.jpg

cbonis2-5-2010-5.jpg

Vi terremo aggiornati sul proseguo delle esplorazioni.