Campo Pricotic 2018

È lunedì mattina quando iniziano i preparativi per il campo Pricotic 2018.
I messaggi rimbalzano tra i vari cellulari per stabilire l’orario di ritrovo! Prima alle 10 poi alle 12…. infine ci troviamo alle 14 in sede per prendere il vario materiale sociale!
Un’ora di auto con sosta obbligata a Resiutta e siamo all’attacco del sentiero carichi come gli alpini in tempi duri senza muli! Siamo in tre: Franco, Paolino ed io a fare il prmo giro. Salgo velocemente per aprire, il telo impermeabile e le varie tende. Il meteo sta cambiando velocemente e in lontananza eccheggia il temporale. Finiamo appena in tempo prima che dio Pluvio si scateni sopra di noi.
Raffa e Miki arrivano su più tardi sotto la pioggia battente, la loro tenda per fortuna gli l’abbiamo montata noi.

Paolino non si sente di fermarsi a dormire al campo e così scendo ad accompagnarlo alla macchina e approfitto per portare altro materiale su al campo.
Super Miki nel frattempo ha acceso il fuoco per asciugare i vesti, le ossa ed imbastire la cena. La serata continua tra canti e vecchie storie del campo!

Martedì mattina dopo una lunga colazione decidiamo di entrare in grotta e dopo un’altra discesa e salita dalla macchina, riempiamo sacchi e stomaco e via dentro. La galleria del Vento è ben tappata dalla ghiaia e perdiamo due ore buone a pulire il passaggio. Per Miki è la prima volta, resta stupito per la portata d’aria che fuoriesce dalla galleria.


Lo portiamo a visitare diversi rami. Prima il Calvario poi scendiamo al By-pass Barbara. C’è parecchia acqua e dopo qualche foto decidiamo di uscire dalla grotta per sicurezza! Nel rientro sistemo un ancoraggio, visto che, dovrebbe venire dentro anche Alceo :p


Fuori piove e ci rifugiato nella tenda di Franco per cenare
Mercoledì, sole!!!! E con lui arriva il resto del gruppo! Paolino, Vaz e Alce che scenderanno in serata e Barbara e Raffaella che resteranno a dormire una notte in tenda. La giornata passa a sistemare il campo e a far legna. Qualche giretto in grotta ma non oltre il secondo sifone per timore di restare chiusi aldilà.
Per la prima volta viene fatto il frico al campo. Cuoco Alceo :p
Si continua a far festa anche dopo la partenza di alcuni verso casa tra musica buona compagnia e qualche birra fino a notte tarda.
Giovedì ancora sole. Ci dispiace, ma tocca anche a noi sbaraccare per fare ritorno a casa, dopotutto venerdì, Miki Raffa ed io dobbiamo ripartire per un’altro campo speleo!!!!!
FORAN DEL LANDRI 😀

COBRA