Aggiornamenti dal monte Stella…

Ieri due squadre di speleologi dell’ANF hanno operato in due zone distinte del monte Stella. Una squadra si è recata nella zona dove si apre l’ingresso della grotta di Artegna (buse de Jasbine per i locali…) dove, oltre al lavoro di targhettatura dell’ingresso della cavità per il catasto regionare delle cavità naturali, è stato rilevato e sono stati intrapresi alcuni lavori di scavo nell’inghiottitoio situato a valle dell’ingresso della Jasbine.  Gli scavi, che al momento non hanno portato ancora ad alcun risultato continueranno alla ricerca di eventuali prosecuzioni che drenano le acque che si riversano all’interno dell’inghiottitoio. A monte della Jasbine, è stata rilevata una piccola cavità scoperta molti anni fa e mai presa in considerazione e nelle vicinanze abbiamo iniziato lavori di scavo presso una risorgenza alla base della stessa paretina nella quale si apre la suddetta cavità e sulla sommità della stessa dove una fessura nella roccia lascia intravedere una stanza di discrete dimensioni.

Gli scavi si sono fermati per sopraggiunti limiti di tempo e mancanza di arnesi da ‘scasso’ più incisivi, ma le possibilità di prosecuzione ci sono visto quanto si vede.

L’altra squadra, si è concentrata su alcune nuove cavità rinvenute sul lato opposto del monte, in una in particolare, sono inziati i lavori di rimozione di un’enorme pietra che preclude l’ingresso a un pozzo sottostante che potrebbe portare ad ulteriori ed interessanti sviluppi.  Altri pozzetti e cavità di limitata estensione sono state ritrovate nella zona e attendono di esssere investigate con più attenzione. Vi terremo aggiornati sul prosegue delle attività in questa interessante zona carsica a due passi da casa!!!!!