Grotta Doviza…

Lunedì 24 gennaio, quattro temerari membri dell’ A.N.F. ,sezione speleo, si sono ritrovati alle ore 19.30 pm davanti palazzo Frangipane(Tarcento Ud)per una uscita serale effettuata nella grotta Doviza.
I quattro, Barbara, Giuseppe, Luca accompagnati dall’aiuto istruttore Paolo detto Paoletto, hanno percorso il meandro della grotta Dovizache porta alla cascata per poi proseguire fino al trivio……

L’aiuto istruttore, paoletto, ha scelto questo percorso per rafforzare le tecnica degli altri tre membri tutti neodiplomati al corso speleologicodi primo livello da poco concluso. Il percorso scelto dal Burelli, aveva le caratteristiche adatte per rafforzare le tecniche di progressione in grotteorizzontali, ed in particolare per consolidare le tecniche di progressione in opposizone. Giunti in prossimità della cascata, Paolo ha predisposto
le corde per il piccolo tratto orizzontale, particolarmente esposto, di avvicinamento alla cascata. In seguito ha armato il breve tratto (10 mt circa)
proprio in corrispondenza della cascata che ha costituito l’unico tratto del meandro affrontato su corda.
All’esterno della grotta, al momento dell’ingresso, ore 20.03 pm, la temperatura esterna era rigida, circa -6 C°. L’uscita dalla grotta è stata
alle ore 22.15 pm, durante l’intero percorso non si sono registrati inconvenienti di alcun genere. L’uscita è servita anche per provare le nuove
attrezzature arrivate da pochi giorni, in particolare illuminatori tute e sottotute. Infatti Giuseppe, oltre al materiale ordinato da, ha ricevuto
anche un attestato di socio di maggioranza vista la tanta roba ordinata, ed anche il diritto di affiancare al nome repetto diventando così
sponsor ufficiale. La barbara invece ha imparato da Giuseppe&repetto come applicare il grasso protettivo agli scarponi, e da Luca invece ha
imparato cosa fare del grasso rimasto sulle dita.
E’ stata una serata molto divertente a detta dei partecipanti, certamente da ripetere in grotte diverse.
Sicuramente una ottima occasione di affinare le tecnche di progressione come preparazione per le grotte più impegnative che si affrontanole Domeniche.